Passa al contenuto
Approfondimenti > Digitale e tecnologia

Analisi dell'audience dietro l'accordo AOL-Huffington Post

3 minuti di lettura | Febbraio 2011

Dopo che la scorsa settimana l'Huffington Post ha fatto parlare di sé per l'acquisizione da parte di AOL per una cifra dichiarata di 315 milioni di dollari, The Nielsen Company ha analizzato l'apporto dell'audience dell'Huffington Post al portafoglio di AOL negli Stati Uniti, in particolare tra i gruppi demografici più importanti.

Con 13,2 milioni di visitatori unici negli Stati Uniti nel gennaio 2011, l'Huffington Post è stato il nono sito di notizie non finanziarie più visit ato dai computer di casa e del lavoro negli Stati Uniti. Il suo nuovo sito "gemello", AOL News, è stato il quarto più popolare con 22,1 milioni di visitatori unici basati negli Stati Uniti. AOL News è il secondo canale più popolare di AOL - dopo MapQuest - e, di fatto, l'Huffington Post diventa la sesta proprietà più popolare di AOL, subito dopo AOL Messenger/AIM (con 13,3 milioni di visitatori unici a gennaio) e prima di AOL Music (con 13,1 milioni).

Metriche chiave per gennaio 2011 (Stati Uniti, casa e lavoro)
Entità Pubblico unico (000) Raggiungere attivamente Tempo medio per persona (hh:mm:ss) Pagine viste per persona
Rete multimediale AOL76,17338.5%1:58:3185
Notizie AOL22,06011.2%0:14:0015
Huffington Post13,2666.7%0:11:3918
Fonte: La società Nielsen

Leggi come: Nel mese di gennaio 2011, 76,2 milioni di persone uniche negli Stati Uniti hanno visitato una proprietà di AOL Media Network utilizzando un PC/laptop da casa o dal luogo di lavoro.

La rete di siti web di AOL ha attirato 76,2 milioni di visitatori unici negli Stati Uniti nel gennaio 2011, pari al 39% di tutti gli utenti attivi del web statunitense. I visitatori dei siti web di AOL hanno trascorso in media 1 ora e 58 minuti durante il mese, visualizzando in media 85 pagine. Sulla base dei dati medi di gennaio, ogni lettore dell'Huffington Post aggiunge quasi 12 minuti di tempo e 18 pagine al portafoglio di AOL, per un totale di 155 milioni di minuti e 237 milioni di pagine viste.

Sebbene l'Huffington Post abbia registrato 13,2 milioni di visitatori unici negli Stati Uniti a gennaio, quasi 10,2 milioni di essi hanno visitato anche un sito web di AOL, per cui l'effetto netto dell'acquisizione di AOL è di quasi 3,1 milioni di nuovi visitatori o dell'1,5% in più nella popolazione attiva di Internet negli Stati Uniti. Esiste anche una forte sovrapposizione tra l'Huffington Post e AOL News. Nel gennaio 2011, il 44% dei visitatori dell'Huffington Post ha visitato anche AOL News; il 27% dei lettori di AOL News ha visitato anche l'Huffington Post.

Non si tratta solo dei lettori in più che l'acquisizione comporta, ma anche del tipo di visitatori. Sebbene la composizione del pubblico di AOL News e dell'Huffington Post sia sostanzialmente simile, quest'ultimo è più concentrato su alcuni gruppi demografici. Per esempio, l'Huffington Post ha una maggiore concentrazione (34%) di donne tra i 18 e i 49 anni, rispetto al 29% di AOL News. La media di Internet è del 27%.

Sebbene il pubblico delle due entità sia distribuito geograficamente in modo simile negli Stati Uniti, è da notare che l'Huffington Post ha più probabilità di avere visitatori dalla West Coast, mentre AOL News tende ad avere una maggiore concentrazione di visitatori dal New England.

Pagine dell'Huffington Post per istruzione

L'audience dell'Huffington Post tende inoltre a essere più istruita: il 44% possiede una laurea o un titolo post-laurea, rispetto al 37% di AOL News, al 31% dell'intero portafoglio AOL e al 25% dell'intero web.

Un elemento molto incoraggiante del comportamento dei lettori dell'Huffington Post per AOL riguarda chi consuma i contenuti. I visitatori provenienti da famiglie con reddito superiore a 150.000 dollari rappresentano il doppio della percentuale di pagine viste consumate sull'Huffington Post (12%) rispetto a quelle di AOL News (7%) e dell'intera rete Internet (6%).

I laureati rappresentano il 50% in più dei contenuti dell'Huffington Post (33%) rispetto ad AOL News (24%) e alla media di Internet (22%). Inoltre, coloro che hanno conseguito una laurea post-universitaria rappresentano una percentuale di contenuti dell'Huffington Post quasi tripla (34%) rispetto alla media di Internet e di AOL News (entrambi 12%).

Continua a navigare nello stesso argomento approfondimenti