Passa al contenuto
Approfondimenti > Digitale e tecnologia

Tech-Or-Treat: I consumatori apprezzano le applicazioni mobili

3 minuti di lettura | Ottobre 2014

Con Halloween alle porte, il pensiero va a caramelle, ragni gommosi e mini barrette di cioccolato. Ma i consumatori statunitensi oggi desiderano anche un'altra delizia. Certo, le mele caramellate sono ottime, ma anche le app mobili sono soddisfacenti.

Secondo il rapporto Cross-Platform del secondo trimestre 2014, gli adulti statunitensi (18+) hanno trascorso in media 43 ore e 31 minuti al mese collegandosi a contenuti attraverso un'app o un browser web mobile, rispetto alle 33 ore e 48 minuti al mese dello stesso trimestre del 2013. Tra gli adulti afroamericani e ispanici (18+), il tempo medio mensile è stato ancora più alto, rispettivamente di quasi 53 ore e 49 ore!

Chi fa dolcetto o scherzetto tende a fare scorta di caramelle più di quanto ne abbia effettivamente bisogno, e i consumatori di applicazioni mobili di lingua inglese negli Stati Uniti non sembrano essere da meno. Secondo il Mobile Apps Playbook di Nielsen, chi scarica in media uno smartphone ha circa 42 applicazioni sul proprio dispositivo, ma la maggioranza (87%) dichiara di utilizzare meno di 10 applicazioni al giorno, mentre il 55% dichiara di utilizzare tra una e quattro applicazioni e il 32% tra cinque e nove. Nel frattempo, il downloader medio di tablet ha circa 35 applicazioni sul proprio dispositivo, e l'89% dichiara di utilizzare meno di 10 applicazioni al giorno.  

Ma i telefoni e i tablet non sono l'unico modo per accedere alle app. In media, chi ha scaricato un'app sulla smart TV ha 12 app sul proprio dispositivo. Chi scarica un'app su un wearable ha in media quattro app sul proprio dispositivo.

Perché i consumatori scaricano le app?

Le applicazioni sono divertenti! I consumatori citano il tempo libero o l'intrattenimento (53% dei possessori di smartphone/59% dei possessori di tablet) e il consiglio di un amico (48% dei possessori di smartphone/44% dei possessori di tablet) come i motivi principali per cui scaricano un'applicazione. Tra i possessori di tablet, il 48% dichiara di scaricare un'applicazione perché possiede la stessa o un'altra applicazione simile su un altro dispositivo. 

I consumatori massimizzano i loro tempi morti utilizzando le app, offrendo ai marketer e agli sviluppatori di app una potenziale opportunità di raggiungere questi consumatori mentre non sono occupati. Nel terzo trimestre del 2014, il 70% di coloro che scaricano app e possiedono uno smartphone ha dichiarato di utilizzare le app mentre è da solo o da sola, il 68% ha utilizzato le app mentre era "annoiato" o "ammazzava il tempo" e il 61% mentre aspettava qualcosa o qualcuno. Il 65% degli utenti di tablet usa le app mentre è da solo. 

Se da un lato le app offrono ai marketer un'opportunità unica di coinvolgere i consumatori, dall'altro i downloader, che preferiscono le offerte gratuite, tengono ben stretto il portafoglio quando investono personalmente nelle app e si orientano maggiormente verso le app utili. I downloader di app dichiarano di voler pagare per giochi, lettura (libri/riviste), musica e video/film. D'altro canto, il 40% dichiara che non pagherà per le app di social network, sconti/coupon o pagamenti. Naturalmente, alcune app vengono fornite con i telefoni e quando i consumatori non vogliono queste applicazioni precaricate, gli utenti citano la mancanza di interesse per l'app (75% smartphone/70% tablet), il fatto che l'app non sia utile (69% smartphone/70% tablet) o che occupi troppa memoria (43% smartphone/43% tablet) come motivi principali per disinstallarla.

Metodologia del Nielsen App Playbook

I dati del Mobile Applications Playbook di Nielsen sono stati raccolti da 3.743 intervistati di età superiore ai 13 anni che hanno scaricato un'applicazione sul proprio dispositivo negli ultimi 30 giorni. La distribuzione per dispositivo è di 2.707 possessori di smartphone e 1.027 di tablet. Gli intervistati hanno completato un sondaggio online, autosomministrato, in lingua inglese, nell'agosto 2014. I downloader degli ultimi 30 giorni sono stati identificati attraverso lo studio di tracking sindacato di Nielsen Mobile Insights.

Metodologia mobile

L'Electronic Mobile Measurement (EMM) di Nielsen è un approccio osservazionale, incentrato sull'utente, che utilizza una tecnologia di misurazione passiva sugli smartphone per tracciare l'utilizzo del dispositivo e delle applicazioni su un panel di convenienza opt-in. I risultati vengono poi comunicati tramite Nielsen Mobile NetView 3.0. Negli Stati Uniti sono presenti circa 5.000 panelisti su dispositivi smartphone iOS e Android e questo metodo fornisce una visione olistica di tutte le attività su uno smartphone, poiché il comportamento viene tracciato senza interruzioni. Dopo il processo di raccolta dei dati, vengono adottate una serie di misure per garantire che i dati riportati siano rappresentativi della popolazione mobile. I controlli di ponderazione sono applicati a cinque caratteristiche (sesso, età, reddito, razza ed etnia).

Continua a navigare nello stesso argomento approfondimenti