Passa al contenuto
Approfondimenti > Media

Trovare l'impennata degli ascolti radiofonici estivi

2 minuti di lettura | Luglio 2017

Gli americani sono ormai entrati nella stagione estiva e, mentre le giornate iniziano lentamente ad accorciarsi, c'è molto da esaminare nelle analisi del Portable People Meter (PPM) di giugno di Nielsen. I precedenti storici hanno dimostrato che le abitudini di ascolto della radio si spostano durante i mesi più caldi dell'anno e ogni anno un formato cresce di più durante l'estate rispetto ad altri.

Il formato dell'estate si basa sull'analisi dei principali formati musicali nei primi cinque mesi dell'anno (da gennaio a maggio) e sul confronto tra questa media e i risultati dei sondaggi di giugno, luglio e agosto.

A maggio, la quota di ascoltatori di Classic Rock è aumentata e, confrontando gli ultimi risultati di giugno con il resto del 2017, il formato ha un sostanziale vantaggio iniziale in termini di incremento estivo.

Tuttavia, l'estate è tutt'altro che finita: mancano ancora due mesi di sondaggi. E come l'anno scorso ha dimostrato, una chiusura tardiva può sconvolgere la gara: Classic Rock ha chiuso in bellezza l'estate 2016, superando Classic Hits, che in precedenza era stato il formato dell'estate per due anni consecutivi.

A giugno, l'Urban Contemporary (un format chiamato anche hip-hop) ha stabilito nuovi record di share of audience in tutte e tre le fasce demografiche da noi profilate. Questo si aggiunge alla performance complessiva del formato di quest'anno, che è il suo migliore anno di sempre nella misurazione PPM. 

Nonostante questa forte performance, Urban Contemporary non è necessariamente un "format dell'estate", e tutto dipende dalla matematica. L'impennata estiva viene analizzata in base a quanto un formato salta nei mesi estivi, e Urban Contemporary è invece in costante aumento da un po' di tempo a questa parte.

I Millennials hanno svolto un ruolo fondamentale nel guidare questa crescita sostenuta degli ascolti di Urban Contemporary. Tra gli ascoltatori di età compresa tra i 18 e i 34 anni, Urban Contemporary ha superato per la prima volta la soglia del 5% di share (raggiungendo il 5,0% di share nel quarto d'ora medio) nel novembre 2012. Se si guarda all'estate del 2011, il formato aveva una quota del 4,7%. Quest'anno ha raggiunto il 7,1% di share ed è ora il terzo formato radiofonico più ascoltato dai Millennials, dopo la Pop Contemporary Hit Radio (11,7%) e il Country (8,7%).

I dati utilizzati in questo articolo comprendono un pubblico multiculturale. Il pubblico dei consumatori ispanici è composto da popolazioni rappresentative di lingua inglese e spagnola.

Continua a navigare nello stesso argomento approfondimenti