Passa al contenuto
Centro Notizie > Diversità

La serie di video Nielsen chiede agli ispanici statunitensi più importanti nei media perché la rappresentazione è importante

2 minuti di lettura | Settembre 2018

Negli Stati Uniti ci sono più di 56 milioni di latinoamericani, il che significa che questo gruppo rappresenta il 17,6% della popolazione totale. È anche uno dei gruppi demografici in più rapida crescita del Paese. Nel nostro ultimo rapporto Diverse Intelligence Series sui consumatori Latinx*, Descubrimiento Digital: The Online Lives of Latinx Consumers, i latinos hanno espresso il desiderio di vedersi riflessi maggiormente - e in modo più accurato - nei film e nella TV.  

Ma non sono solo i consumatori a volere una maggiore rappresentazione. È un sentimento che si sta affermando in tutto il panorama dei media statunitensi. Nielsen sa che un'adeguata rappresentazione della comunità Latinx è fondamentale per riflettere accuratamente l'influenza della comunità sulla cultura tradizionale. Per avere un'ulteriore prospettiva sull'argomento, abbiamo chiesto di recente a quattro affermati latinos nei media di condividere i loro pensieri sul perché la rappresentazione è importante. Condivideremo i loro video durante il Mese del Patrimonio Ispanico e per tutto l'anno sul nostro hub dedicato ai dati, agli approfondimenti e all'impegno con la comunità Latinx:

  • Ilia Calderon di Univision, la prima afro-latina a condurre un notiziario di una grande rete statunitense.
  • Carlos Ponce, attore, cantante, compositore e personaggio televisivo di Telemundo, portoricano.
  • Pamela Silva Conde, giornalista peruviana vincitrice di un Emmy e co-conduttrice del notiziario settimanale "Primer Impacto".
  • Angela Sustaita-Ruiz, messicano-americana, cofondatrice e partner di Hispanicize Media Group, una società mediatica multipiattaforma specializzata nella programmazione per i consumatori multiculturali Millennials e della Generazione Z

"Mentre la comunità ispanica continua a prosperare negli Stati Uniti, è più importante che mai riconoscere e comprendere il loro impatto sulla cultura mainstream americana, sui media e sull'economia", ha dichiarato Andrew McCaskill, SVP Global Communications and Multicultural Marketing di Nielsen. "La serie di video mira a dare voce a questo aspetto, mostrando al contempo la diversità all'interno della comunità Latinx. Stiamo condividendo i video nel corso di alcuni mesi perché è importante coinvolgere i consumatori multiculturali 365 giorni all'anno, e non solo durante i mesi del patrimonio, della storia e dell'orgoglio".

Questi quattro video contribuiranno al dialogo del settore sulla diversità, la rappresentazione e il futuro di Hollywood in un panorama di consumatori sempre più multiculturali. Osservando la composizione degli attori in TV e al cinema negli Stati Uniti, gli attori latini rappresentano solo il 5,8% dei ruoli parlanti.

*Nielsen usa il termine Latinx per indicare un genere non specificato. La decisione è un cenno alla maggiore inclusione di donne, LGBT+ e ispanici non binari e alla crescente popolarità del termine nei social media e nella scrittura accademica.