Passa al contenuto
Approfondimenti > Pubblico

Rapporto sugli afroamericani ancora vitali e in crescita negli Stati Uniti

3 minuti di lettura | Settembre 2012

Come gruppo di minoranza razziale più numeroso negli Stati Uniti, l'influenza degli afroamericani sulla cultura nazionale è pervasiva. Con un potere d'acquisto collettivo che si stima raggiungerà 1,1 trilioni di dollari entro il 2015, i consumatori neri rimangono in prima linea nelle tendenze sociali e nel consumo dei media, secondo il nuovo rapporto African-Americans: Still Vital, Still Growing 2012 Report, ilsecondo capitolo del The State of the African-American Consumer Report pubblicato lo scorso anno, in collaborazione con Nielsen e la National Newspaper Publishers Association (NNPA).

Nielsen ha identificato diversi fattori che rendono il segmento dei consumatori afroamericani così peculiarmente diversificato. Fattori d'influenza dinamici, come la tecnologia, i social media e la connettività online, consentono al segmento dei consumatori neri di sfruttare il proprio potere e la propria influenza collettiva. Questo segmento, con il suo enorme potenziale, è ricco di opportunità per le aziende e gli inserzionisti, il che rende la comprensione del consumatore nero un'esigenza cruciale.

I risultati principali sul consumatore afroamericano includono:

  • I consumatori afroamericani hanno potere d'acquisto. In alcune aree di mercato designate (DMA) da Nielsen, esiste una correlazione tra un'ampia popolazione nera e un'ampia base di famiglie nere con redditi più elevati. La DMA di Washington, ad esempio, è composta per il 25% da afroamericani e presenta alcuni dei redditi mediani delle famiglie afroamericane più alti del Paese.
  • Nonostante l'invecchiamento collettivo dell'America, la popolazione afroamericana rimane giovane. In media, la popolazione afroamericana è più giovane del 14% rispetto alla popolazione americana nel suo complesso. L'età mediana degli afroamericani è di 32 anni e il 54% della popolazione nera ha meno di 35 anni.
  • Gli afroamericani hanno interesse e influenza sulle prossime elezioni. Circa il 71%, ovvero 28 milioni, della popolazione afroamericana è in età di voto. Come molti altri americani, i consumatori neri usano Internet per ottenere informazioni sui candidati. Durante la stagione delle primarie, le fonti di informazione politica degli afroamericani comprendevano i siti ufficiali dei candidati e giornali e riviste online: Il 78% è stato più propenso, rispetto alla media degli adulti online, a visitare barackobama.com; il 50% è stato più propenso a visitare riviste online e il 25% è stato più propenso a scegliere giornali online per ottenere informazioni sui candidati.
  • I modelli di consumo degli afroamericani non sono indicativi del mercato totale. Gli afroamericani fanno più acquisti e compensano questa maggiore frequenza con una minore spesa per viaggio, facendo acquisti più rapidi e piccoli basati su esigenze a breve termine e non sulla disponibilità di offerte. Come accade tra le famiglie non nere, la generazione più giovane di famiglie nere compensa un minor numero di acquisti complessivi con una maggiore spesa per viaggio rispetto alle loro controparti più anziane. Tuttavia, in tutti i casi, le famiglie nere spendono meno per viaggio rispetto alle famiglie non nere. I marchi rappresentano l'82% degli acquisti totali delle famiglie nere, rispetto al 31% delle marche private.
  • Gli afroamericani sono ricettivi alla pubblicità specifica del segmento. L'81% dei consumatori neri ritiene che i prodotti pubblicizzati sui media neri siano più rilevanti per loro e il 78% degli afroamericani vorrebbe vedere più modelli/attori neri nelle pubblicità. Più della metà (51%) acquisterebbe un prodotto se la pubblicità ritraesse positivamente gli afroamericani. Tuttavia, la spesa pubblicitaria totale in TV, radio e riviste spesa specificamente per i media afroamericani è solo circa l'1% del totale dei dollari pubblicitari spesi per i media del mercato generale nello stesso periodo, che ha raggiunto quasi 2,1 trilioni di dollari: una disparità che indica una possibile opportunità per le aziende di raggiungere i consumatori afroamericani.

Per ulteriori informazioni sui consumatori afroamericani, scaricare il rapporto Nielsen African-American Consumers: Still Vital, Still Growing 2012 Report.

Continua a navigare nello stesso argomento approfondimenti