Passa al contenuto
Approfondimenti > Media

Glossario CTV e Streaming

3 minuti di lettura | Agosto 2021

Nell'ultimo anno, poche aree del panorama mediatico sono state al centro dell'attenzione come lo streaming video, alimentato da un consumo crescente e da un'ampia gamma di nuove piattaforme e opzioni di contenuti. Nel giugno 2021, ad esempio, lo streaming ha rappresentato il 27% del tempo televisivo totale negli Stati Uniti, in gran parte attribuibile al fatto che il 77% delle case statunitensi possiede almeno un dispositivo connesso.

Data la crescita dei consumi e delle relative opportunità pubblicitarie, non sorprende che il 60% degli inserzionisti statunit ensi dichiari di voler spostare quest'anno i fondi pubblicitari dalla TV lineare alla TV connessa (CTV) o all'over-the-top (OTT). Tuttavia, data l'ampiezza dell'universo della CTV, l'identificazione delle opportunità pubblicitarie non è sempre chiara, così come non lo sono molti dei termini e degli acronimi utilizzati dagli operatori del mercato e del settore, come programmatic, CTV, OTT e advanced TV.

Questo glossario raccoglie molti dei termini e degli acronimi utilizzati per fare chiarezza in uno spazio importante e in rapida evoluzione nel settore dei media.

Glossario

Sequenziamento degli annunci

Metodo di Ad serving in cui una serie di annunci viene mostrata in un ordine predefinito, ad esempio la creatività B viene mostrata dopo che un utente è stato esposto alla creatività A.

TV avanzata

Tutta la TV non tradizionale. È il termine ombrello che comprende over the top, connected TV e addressable TV.

AVOD

Video-on-demand con supporto pubblicitario.

Dati comportamentali

Dati che rappresentano le azioni e le abitudini di acquisto e di consumo dei media.

TV collegata

TV che hanno accesso a una connessione Internet e possono trasmettere contenuti video. Si tratta di smart TV o di TV standard con un dispositivo connesso (Apple TV, Roku, Chromecast, Amazon Fire TV, ecc.).

Limitazione globale della frequenza

Funzione di Ad serving che garantisce che un utente sia esposto solo a un certo numero di annunci in un periodo di tempo prestabilito.

Annunci sulla schermata iniziale

Annunci statici che si trovano nella schermata iniziale. In genere sono costituiti da un breve video o da un'immagine e possono contenere un invito all'azione come "saperne di più". 

Annunci video in-stream

Annunci di 15-30 secondi che vengono trasmessi prima o durante il programma. Si tratta di un modo intelligente ed economico per riutilizzare gli annunci televisivi esistenti per la TV connessa.

Raggiungere in modo incrementale

Pubblici unici esposti ai vostri annunci, oltre a quelli che raggiungete attraverso altri schermi o mezzi.

Annunci interattivi pre-roll

Sono gli stessi annunci video in-stream, ma permettono allo spettatore di fare clic su una pagina di destinazione. Ad esempio, se state pubblicizzando un film, questo tipo di annuncio potrebbe portare lo spettatore a una pagina dove può prenotare un biglietto. 

MVPD

Acronimo di Multiple Video Programming Distributor. Queste società sono fornitori di contenuti che distribuiscono programmi via cavo e via radio al pubblico attraverso mezzi tradizionali, come i decoder via cavo e gli abbonamenti satellitari. Ne sono un esempio Comcast, Dish e Cox.

Over-the-Top (OTT)

Servizi di streaming come Hulu, Netflix, Amazon Prime, YouTube TV e Disney+ che possono essere trasmessi in streaming su qualsiasi dispositivo connesso a Internet senza un abbonamento via cavo o satellitare. 

Mercati privati (PMP)

Mercati personalizzabili, solo su invito, dove gli editori premium mettono a disposizione degli acquirenti il loro inventario. 

TV programmatica

Metodo tecnologico e guidato dai dati per l'acquisto e la distribuzione di annunci sulla TV lineare.

Streaming

Per streaming si intende la trasmissione di contenuti audio e video a un dispositivo (telefono, tablet, computer, TV) attraverso una connessione a Internet. I contenuti in streaming possono essere trasmessi sia in modalità wireless che attraverso una connessione cablata.

Soppressione

Utilizzate tecniche avanzate per evitare di prendere di mira qualcuno che ha già acquistato un prodotto o un servizio.

SVOD

Video-on-demand in abbonamento.

vMVPD

Acronimo di Virtual Multiple Video Programming Distributor. Queste aziende sono fornitori di contenuti che forniscono contenuti video aggregati in diretta e on-demand attraverso una connessione Internet. Ne sono un esempio Sling TV, Hulu Live TV, YouTube TV, DirecTV Now e fuboTV.

Per saperne di più sul CTV e su come capitalizzare la sua crescita, scaricate la nostra recente Guida alla pubblicità del CTV.

Continua a navigare nello stesso argomento approfondimenti