Passa al contenuto
Approfondimenti > Media

La TV rimane il campione in carica, ma gli annunci Internet Display sono gli MVP del 3° trimestre

2 minuti di lettura | Gennaio 2014

Secondo il rapporto trimestrale Global AdView Pulse di Nielsen, la spesa pubblicitaria per tipo di media ha continuato a registrare un trend nei primi tre trimestri del 2013, con la televisione e la pubblicità su Internet in testa a livello globale.

file

Anche se misurata in un sottoinsieme più ristretto di Paesi, la pubblicità display su Internet è cresciuta di oltre il 32% nei primi tre trimestri del 2013 rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. Gli annunci su Internet si stanno rivelando i "pannolini" del settore pubblicitario e i responsabili del marketing li considerano in rapida crescita d'importanza. Se la rapida crescita del mezzo è indicativa, le proiezioni dei marketer sono azzeccate.

Nonostante la rapida crescita dei budget pubblicitari per il display Internet, la TV continua a regnare sovrana con una quota del 57,6% di tutta la spesa pubblicitaria e gli inserzionisti investono il 4,3% in più in questo mezzo. Anche in Europa, dove la spesa pubblicitaria totale ha registrato una tendenza negativa per diversi trimestri consecutivi, la spesa pubblicitaria televisiva è rimasta piatta (0,0%) nei primi tre trimestri dell'anno.

Gli inserzionisti europei, tuttavia, hanno tagliato il 6,5% della loro spesa pubblicitaria per la radio nei primi tre trimestri del 2013. D'altro canto, gli inserzionisti latinoamericani hanno investito il 12,4% in più su questo tipo di media. A livello globale, la spesa pubblicitaria per la radio è diminuita dello 0,7% da un anno all'altro. Anche la spesa pubblicitaria su quotidiani, riviste e cinema è diminuita (rispettivamente del 2,2%, dell'1,1% e dell'1,3%), poiché gli inserzionisti spostano sempre più i loro budget pubblicitari verso la televisione e il display Internet.

file

"Sebbene non sorprenda che Internet sia il tipo di media in più rapida crescita per gli inserzionisti, la televisione è ancora il mezzo principale per spesa", afferma Randall Beard, Global Head of Advertiser Solutions di Nielsen. "Ma lo sviluppo davvero entusiasmante è il modo in cui i due mezzi possono lavorare insieme. Vediamo costantemente gli inserzionisti rivolgersi a campagne integrate per entrare in contatto con i consumatori su più schermi, rafforzando i loro messaggi in modo strategico per massimizzare l'impatto".

file

METODOLOGIA

Nielsen Global AdView Pulse misura la spesa pubblicitaria per TV, giornali, riviste, radio, esterni, cinema e pubblicità display su Internet. Alcuni mercati possono escludere alcuni media a causa della disponibilità dei dati.

Le fonti di dati esterni per gli altri Paesi inclusi nel rapporto sono:

  • Argentina: IBOPE (Istituto brasiliano di opinione pubblica e statistica)
  • Bahrain: PARC (Centro di Ricerca Pan Arabo)
  • Brasile: IBOPE (Istituto Brasiliano di Opinione Pubblica e Statistica)
  • Croazia: Nielsen in associazione con Ipsos
  • Egitto: PARC (Centro di Ricerca Pan Arabo)
  • Grecia: Servizi Media
  • Hong Kong: admanGo
  • Giappone: Nihon Daily Tsushinsha
  • Kuwait: PARC (Centro di Ricerca Pan Arabo)
  • Libano: PARC (Centro di Ricerca Pan Arabo)
  • Messico: IBOPE (Istituto Brasiliano di Opinione Pubblica e Statistica)
  • Oman: PARC (Centro di Ricerca Pan Arabo)
  • Media panarabi: PARC (Centro di Ricerca Pan Arabo)
  • Portogallo: Mediamonitor
  • Qatar: PARC (Centro di ricerca panarabo)
  • Arabia Saudita: PARC (Centro di Ricerca Pan Arabo)
  • Spagna: Arce Media
  • EMIRATI ARABI UNITI: PARC (Centro di Ricerca Pan Arabo)

Continua a navigare nello stesso argomento approfondimenti