Passa al contenuto
Centro notizie >

Nielsen: Gli afroamericani superano gli stereotipi in materia di istruzione, reddito, media e altro ancora

5 minuti di lettura | Settembre 2015

Un nuovo studio si concentra in particolare sulla crescente popolazione nera benestante

Washington, D.C. - 17 settembre 2015 - Oggi Nielsen ha pubblicato Sempre più Affluenti, Istruiti e Diversi: African-American Consumers - the Untold Story, il quinto capitolo della serie Diverse Intelligence. Questo nuovo rapporto contiene informazioni sui consumatori neri benestanti con un reddito familiare annuo pari o superiore a 75.000 dollari, e ribalta gli stereotipi obsoleti sugli afroamericani, dall'istruzione al reddito, dal consumo di media all'impegno sociale. Il rapporto è stato presentato in una conferenza stampa durante la 45a Conferenza legislativa annuale della Congressional Black Caucus Foundation, Inc. a Washington.

Sempre più ricchi, istruiti e diversificati: African-American Consumers - the Untold Story esplora l'evoluzione dei neri americani a reddito elevato, mentre la popolazione continua a crescere e a cambiare rapidamente. Con 45,7 milioni di persone[1], la popolazione nera del Paese è cresciuta del 17,7% dal 2000 al 2014, con una velocità superiore a quella della popolazione totale e doppia rispetto al tasso di crescita dell'8,2% della popolazione bianca. Il tasso di crescita della popolazione nera è in parte attribuito all'aumento dell'immigrazione nera dai Caraibi, dall'Africa e da alcuni Paesi europei, che ha reso la popolazione complessiva incredibilmente diversificata. Il numero di neri nati all'estero negli Stati Uniti è quadruplicato dal 1980 e rappresenta 3,8 milioni della popolazione nera del Paese. I neri nati all'estero contribuiscono all'aumento del reddito della comunità afroamericana: il loro reddito familiare mediano è del 30% superiore a quello dei neri nati negli Stati Uniti.   

"Le dimensioni e l'influenza degli afroamericani benestanti crescono più rapidamente di quelle dei bianchi non ispanici in tutti i segmenti di reddito e l'impatto si fa sentire in tutti i settori", ha dichiarato Cheryl Pearson-McNeil, Senior Vice President, U.S. Strategic Community Alliances and Consumer Engagement, Nielsen. "Questi redditi più elevati sono attribuiti a una serie di fattori, tra cui la giovinezza, l'immigrazione, il livello storico di istruzione e il dialogo costante e pertinente sui vari canali dei social media, che hanno un impatto sulle decisioni degli afroamericani in quanto fedeli e ambasciatori dei marchi. Gli esperti di marketing ne stanno prendendo atto".

Crediamo che questa "storia non raccontata" sia tempestiva e fondamentale per comprendere gli afroamericani nell'America del XXI secolo", ha dichiarato il reverendo Jacques Andre DeGraff, co-presidente del Consiglio consultivo esterno di Nielsen. "Nielsen fornisce con successo approfondimenti e dati ai suoi clienti da quasi 100 anni. Ora, con questo rapporto sugli afroamericani, pietra miliare del quinto anniversario e trampolino di lancio della Diverse Intelligence Series, le comunità multiculturali possono essere sicure che Nielsen coglie l'importanza di ogni demografia".

I punti salienti di Sempre più ricchi, istruiti e diversificati: I consumatori afroamericani - la storia non raccontata includono:

Le famiglie nere con oltre 70.000 dollari sono in cima a diverse categorie di consumo per percentuale di spesa annuale:

  • Assicurazioni personali e pensioni - 14,7%
  • Pensionamento, pensioni, previdenza sociale - 13,8%.
  • Arredi e attrezzature per la casa - 12,5%
  • Doni in contanti - 7,6%

Le abitudini di consumo superano quelle di altre fasce demografiche:

Ogni settimana, rispetto a tutti gli americani, gli adulti afroamericani passano il 42% del tempo in più a guardare la TV, il 13% del tempo in più al PC e il 15% del tempo in più allo smartphone rispetto a qualsiasi altro gruppo demografico.

Progressione educativa:

  • Il tasso di diplomati neri iscritti all'università è aumentato nel 2014 fino al 70,9%, superando il tasso di tutti i diplomati della nazione.
  • Il 23% degli afroamericani con reddito familiare annuo superiore a 100.000 dollari cerca lavoro online (rispetto al 14% dei bianchi).
  • L'11% degli afroamericani con reddito familiare annuo superiore a 100.000 dollari segue corsi universitari online (rispetto al 5% dei bianchi).

Tassi di crescita del reddito:

  • I tassi di crescita del reddito degli afroamericani hanno superato quelli dei bianchi non ispanici ad ogni livello di reddito familiare annuale superiore a 60.000 dollari.
  • L'aumento maggiore per le famiglie afroamericane si è verificato nel numero di famiglie che guadagnano più di 200.000 dollari, con un incremento del 138%, rispetto a un aumento totale della popolazione del 74%.

Uso dei media e della tecnologia:

  • Il 2015 ha rappresentato un punto di svolta: il consumo massiccio di media, la potente influenza culturale e le statistiche sulla popolazione in crescita hanno creato un impatto afroamericano senza precedenti su un'ampia gamma di settori, in particolare su televisione, musica e social media, oltre che su questioni sociali.
  • Il "Black Twitter" è un gruppo influente di utenti della piattaforma che guida costantemente i trending topic e le conversazioni a livello globale. Gli hashtag più popolari discussi includono: #BLACKLIVESMATTER - 4.756.536; #SANDRABLAND - 3.642.898; #FERGUSON - 2.421.801; #FREDDIEGRAY - 2.087.080; #ASKRACHEL - 994.065.

Potere d'acquisto:

L'anello del paniere (importo medio in dollari speso annualmente per famiglia) per gli afroamericani con un reddito familiare di oltre 100.000 dollari supera quello di altri gruppi con percentuali più elevate nei seguenti cinque canali di vendita al dettaglio principali:

  • Negozi di alimentari - 123%
  • Negozi di giocattoli - 40%
  • Librerie - 32%
  • Negozi di automobili - 15%
  • Grandi magazzini - 14%

Impatto dell'immigrazione:

Entro il 2060, un nero su sei sarà un immigrato. Le aree metropolitane che ospitano alcune delle più grandi popolazioni nere della nazione sono quelle in cui l'impatto dell'immigrazione è più evidente. Gli immigrati neri rappresentano le seguenti percentuali della popolazione nera in queste aree metropolitane:

  • Miami - 34%
  • New York - 28%
  • Washington, D.C. - 15%

Per maggiori dettagli e approfondimenti, scaricare il rapporto Increasingly Affluent, Educated and Diverse.

Note

[1] Censimento degli Stati Uniti, American Community Survey, 2014. Razza da sola o in combinazione.

Informazioni sulla serie Diverse Intelligence di Nielsen

Nel 2011, il primo pluripremiato rapporto di Nielsen sugli afroamericani ha dato il via a quella che oggi è la serie Diverse Intelligence, un solido portafoglio di rapporti completi che si concentrano esclusivamente sulle abitudini di consumo e di acquisto dei consumatori multiculturali (compresi gli asiatici-americani e gli ispanici/latini). Per saperne di più sulla serie di ricerche Nielsen Diverse Intelligence, visitare il sito www.nielsen.com/africanamericans.

Informazioni su Nielsen

Nielsen N.V. (NYSE: NLSN) è un'azienda globale di gestione delle performance che fornisce una comprensione completa di ciò che i consumatori guardano e comprano. Il segmento Watch di Nielsen fornisce ai clienti dei media e della pubblicità servizi di misurazione dell'audience totale su tutti i dispositivi in cui vengono consumati i contenuti (video, audio e testo). Il segmento Buy offre ai produttori di beni di consumo confezionati e ai rivenditori l'unica visione globale del settore per la misurazione delle performance di vendita al dettaglio. Integrando le informazioni provenienti dai segmenti Watch e Buy e da altre fonti di dati, Nielsen fornisce ai suoi clienti sia misurazioni di livello mondiale sia analisi che aiutano a migliorare le prestazioni. Nielsen, una società dell'S&P 500, è presente in oltre 100 Paesi e copre più del 90% della popolazione mondiale. Per ulteriori informazioni, visitare il sito www.nielsen.com.

Contatti

Mia Scott, mia.scott@nielsen.com