Passa al contenuto
Approfondimenti > Sport e giochi

Musica e sport sono un duo naturale

4 minuti di lettura | Agosto 2013

La musica e lo sport sono complementi naturali l'uno dell'altro, come gli abiti e le cravatte lo sono per Justin Timberlake. Il rapporto tra i due è così stretto che non sorprende che la musica sia diventata parte integrante della tradizione di molti eventi sportivi. Dopo tutto, chi non conosce il testo di "Take Me Out to the Ball Game"? Il baseball sarebbe lo stesso senza la folla che canta durante il settimo inning? Al di fuori degli standard tradizionali, i più grandi artisti di oggi si esibiscono in eventi sportivi dal vivo, rielaborando le loro canzoni originali per renderle più a tema sportivo e contribuendo a lanciare le stagioni con le loro performance. Quando si tratta di abbinare musica e sport, quali sono i fattori che devono essere presi in considerazione da coloro che curano queste relazioni per garantire il miglior adattamento? Con l'inizio della stagione calcistica la prossima settimana, diamo un'occhiata più da vicino a questa combinazione.

Temi e performance che hanno spaccato

Anche le performance musicali sono diventate parte integrante dei grandi eventi sportivi. L'halftime show del Super Bowl è famoso quasi quanto l'evento stesso e i suoi headliner sono sempre molto attesi dagli appassionati di musica e di sport. Queste esibizioni garantiscono una tale esposizione che di solito sono seguite da picchi significativi nelle vendite la settimana successiva all'evento. Le cerimonie di apertura e chiusura dei Giochi Olimpici, la Coppa del Mondo di calcio (che adotta canzoni ufficiali come "Waka Waka (This Time for Africa)" di Shakira featuring Freshlyground del 2010, che ha venduto 1,7 milioni di brani solo negli Stati Uniti) e gli All-Star Game dell'NBA e dell'NHL sono altri eventi caratterizzati da grandi esibizioni dal vivo, tutte accolte dalla stampa e da un pubblico televisivo massiccio.

Con il calcio professionistico, non è raro che gli artisti cantino le sigle di apertura di varie trasmissioni televisive sportive, anche se a volte i testi vengono proposti con un tocco di novità. Hank Williams Jr. ha rifatto la sua canzone "All My Rowdy Friends Are Coming Over Tonight" in "Are You Ready For Some Football" in modo che potesse essere usata come apertura di diversi programmi di football del lunedì sera dal 1989 al 2011. Solo la canzone originale ha venduto 254.000 download fino ad oggi. In modo simile, Joan Jett and the Blackhearts hanno rielaborato il testo di "I Hate Myself For Loving You" per il Sunday Night Football - il brano originale ha venduto oltre 581.000 download fino ad oggi. E quando Faith Hill ha iniziato a cantare la versione rifatta di "Waiting All Day for Sunday Night" nel 2007, l'abbinamento è stato talmente azzeccato che ha finito per essere la protagonista del programma per sei anni fino a poco tempo fa, quando ha passato il testimone a Carrie Underwood.

Cosa pensano gli spettatori dello sport della musica

Ma Beethoven o la jazz fusion si adattano allo sport? Non tanto quanto alcuni generi. Allora perché tutto il country e il rock? I generi energici hanno semplicemente una buona risonanza con il pubblico. Abbiamo scoperto che gli spettatori di sport in TV hanno il 42% di probabilità in più di acquistare musica country alternativa rispetto all'utente medio adulto di Internet e che hanno il 23% e il 16% di probabilità in più di acquistare hard rock/heavy metal e rock. Questi telespettatori sportivi non sono solo appassionati di sport, ma anche di musica.

Per quanto riguarda l'ascolto dei programmi radiofonici, gli appassionati di sport sono abbastanza seguaci da ascoltare i talk show sportivi (hanno il 153% di probabilità in più rispetto all'utente adulto medio online). Hanno anche il 22% di probabilità in più di sintonizzarsi sulla radio satellitare e il 18% in più di probabilità rispetto all'utente adulto medio di acquistare online biglietti per concerti dal vivo. Quindi, quando gli artisti si dedicano allo sport, raggiungono alcuni dei più grandi fan della musica: una grande opportunità per raggiungere e farsi conoscere.

Gli artisti mostrano il loro amore

Alcuni legami tra sport e musica sono evidenti come un linebacker che si avventa su Tom Brady. Gli artisti non sono timidi nel condividere il loro amore per le loro squadre preferite. Jim Jones ha remixato "We Fly High" in un "New York Giants Remix", e la canzone originale ha venduto oltre 1,6 milioni di download digitali fino ad oggi. Uno dei maggiori successi del 2012 è stato "Black and Yellow" di Wiz Khalifa, intitolato ai colori dei Pittsburgh Steelers, la squadra di football della sua città natale (nel video, inoltre, rende omaggio indossando una felpa degli Steelers). La canzone ha venduto oltre 4,1 milioni di unità ed è stata ascoltata in streaming più di 20 milioni di volte. Inoltre, per "Halftime (Stand Up & Get Crunk)", dedicata ai New Orleans Saints, i gemelli Ying Yang hanno esaltato ancora di più il loro amore per il football, indossando maglie abbinate di Reggie Bush nel video musicale. Il titolo ha venduto oltre 237.000 download. Non ci vuole un appassionato di sport per capire come la musica e lo sport si leghino. Entrambi sono radicati in eventi pieni di vita, competizione, celebrazione e, in ultima analisi, intrattenimento. La prossima volta che assisterete a un evento sportivo, contate il numero di volte in cui la musica è integrata nel gioco, da "Chelsea Dagger" dei Fratellis che suona durante la corsa dei Blackhawks verso la Stanley Cup, a ogni battitore che ha la propria sigla quando sale sul piatto, fino all'incitamento della folla con "Welcome to the Jungle" o "Enter Sandman" che viene usata per scatenare la folla in un momento critico. Gli eventi sportivi combinano il grande pubblico dello stadio e, spesso, milioni di spettatori televisivi con le emozioni della competizione. 

Continua a navigare nello stesso argomento approfondimenti