Passa al contenuto
Approfondimenti > Media

Spinti all'azione: Gli ascoltatori di podcast sono un'opportunità da 302 miliardi di dollari per il mercato dell'auto

4 minuti di lettura | Luglio 2020

Nessun settore è stato risparmiato dagli effetti della nuova pandemia di coronavirus (COVID-19), ma l'industria automobilistica è stata particolarmente colpita. Negli Stati Uniti, la chiusura degli impianti, unita alle sfide della catena di approvvigionamento globale, ha creato scompiglio nella produzione. Inoltre, l'impatto economico della crisi sanitaria ridurrà le vendite annuali nel 2020 e probabilmente anche nel 2021. Tuttavia, nonostante la strada sia ancora molto incerta, una recente ricerca Nielsen ha rilevato che più di 35 milioni di americani stanno acquistando online un'auto nuova.

Con il mese di luglio in corso, tutti i 50 Stati degli USA sono almeno parzialmente riaperti e l'industria automobilistica è tornata al lavoro per attirare i potenziali acquirenti. Le tre grandi case automobilistiche di Detroit hanno riavviato le loro catene di montaggio nella terza settimana di maggio, proprio dopo che gli operatori del settore hanno iniziato ad aumentare gli annunci televisivi locali nell'ultima settimana di aprile. È importante notare che le unità pubblicitarie sono aumentate di quasi il 6% nella settimana del 27 aprile. Quindi, con la ripresa della produzione e la diffusione di nuovi spot, con chi dovrebbero confrontarsi gli operatori del marketing?

Tra i gruppi di consumatori, gli ascoltatori di podcast dovrebbero essere in cima alla lista di chi si occupa di marketing automobilistico. Secondo una recente analisi condotta attraverso il servizio Podcast Listener Buying Power di Nielsen, 35,8 milioni di persone stavano facendo acquisti online per l'acquisto di veicoli al culmine delle restrizioni al ricovero negli Stati Uniti, e 10,5 milioni di loro stavano ascoltando podcast. Questi fan impegnati dei podcast rappresentano un'opportunità da 302 miliardi di dollari per i marketer e gli inserzionisti.

Mentre la popolarità dei podcast tra i consumatori è cresciuta negli ultimi anni, il loro appeal tra i marchi sta accelerando, soprattutto grazie all'impegno pubblicitario che il mezzo di comunicazione suscita. Uno studio Nielsen dello scorso anno, ad esempio, ha rilevato che la consapevolezza del marchio nella top-of-mind di molti marchi popolari era quasi del 70% tra gli ascoltatori di podcast. Inoltre, gli ascoltatori di podcast si sintonizzano per più di 10 ore alla settimana. Ciò offre agli operatori del marketing notevoli opportunità di raggiungere gli acquirenti di auto impegnati. Il nostro studio di quest'anno ha rilevato che il 50% degli acquirenti di veicoli su Internet ha visitato un sito web per ottenere maggiori informazioni su un prodotto dopo averne sentito parlare in un podcast, con un aumento di cinque punti percentuali rispetto all'ascoltatore medio di podcast.

Mentre i responsabili del marketing automobilistico continuano a entrare nella nuova normalità del mondo, devono essere consapevoli del sentimento corretto da usare quando comunicano con gli acquirenti interessati e devono sapere per cosa gli acquirenti sono sul mercato. In particolare, un numero crescente di ascoltatori di podcast ha una mentalità ecologica e quindi è più probabile che sia interessato a un veicolo ibrido rispetto all'americano medio.

Per quanto riguarda i generi di podcast su cui gli addetti al marketing dovrebbero concentrarsi maggiormente per la loro pubblicità, la commedia è al primo posto, seguita da vicino dalle notizie. 

Gli ascoltatori di podcast presentano anche opportunità per il marketing automobilistico che vanno oltre la vendita e il leasing di veicoli. Anche se molti consumatori scelgono di rimanere vicino a casa in questi giorni, gli ascoltatori di podcast non sono amanti del fai-da-te quando si tratta di manutenzione dell'auto. Rispetto alla media dei consumatori statunitensi, hanno l'11% in più di probabilità di pagare un cambio dell'olio, il 16% in più di acquistare nuovi pneumatici e il 16% in più di fare un intervento ai freni.

Non c'è dubbio che gli addetti al marketing stiano affrontando una serie di nuove sfide mentre ci avviciniamo alla metà del 2020 e conosciamo l'importanza di fare pubblicità attraverso una crisi, nonché la necessità di raggiungere il pubblico giusto sulle piattaforme giuste. E mentre si delinea il futuro del consumo di auto, un numero sempre maggiore di marketer scopre che i podcast potrebbero essere la prossima grande frontiera della pubblicità.

Continua a navigare nello stesso argomento approfondimenti